Centro Culturale Paolo VI

In luoghi abbandonati

Noi costruiremo con mattoni nuovi

Vi sono mani e macchine

E argilla per nuovi mattoni

E calce per nuova calcina

Dove i mattoni sono caduti

Costruremo con pietra nuova

Dove le travi sono marcite

Costruiremo con nuovo legname

Dove parole non sono pronunciate

Costruiremo con nuovi linguaggi

C'è un lavoro comune

Una chiesa per tutti

E un impiego per ciascuno

Ognuno al suo lavoro

T. S. Eliot, Cori da La Rocca


 Il Centro Culturale Paolo VI, sorge a Como nell'aprile del 1980 per la passione di un gruppo di amici che, a partire dalla propria esperienza di fede, desidera sperimentare e comunicare uno sguardo e un giudizio sulla realtà che ne colga bellezza e senso. Appartiene all'Associazione Italiana Centri Culturali.

  All'inizio, l'Associazione ha voluto radicarsi nel territorio  - con uno sguardo attento all'ambito locale - e, nel contempo, impegnarsi realisticamente di fronte alle problematiche del mondo contemporaneo. Si è sviluppato così un dialogo aperto con le altre realtà istituzionali e culturali, in particolare del territorio comasco.