7 Marzo 2020

Non possiamo andare da san Riccardo, ma possiamo chiedere, attraverso di lui, di affrontare quanto sta accadendo, di convertirci sempre più al Signore e di concedere la guarigione ai malati.
Affidiamo a lui, che era medico, anche i medici e gli infermieri:
«È una figura straordinaria vicina a noi nel tempo, ma più ancora ai nostri problemi ed alla nostra sensibilità.
La sua vita breve, ma intensa, è uno sprone per tutto il popolo di Dio, ma specialmente per i giovani, per i medici, per i religiosi» (san Giovanni Paolo II).

PREGHIERA A SAN RICCARDO PAMPURI
San Riccardo, umile figlio della Chiesa,
giovane innamorato di Cristo,
medico attento e disponibile,
religioso lieto nell’offerta di sé,
oggi mi rivolgo a te con fiducia,
con la semplicità e la confidenza dei tuoi malati.
Ti chiedo d’intercedere per me e per le persone care:
aiutaci a crescere nella fede, che si nutre di preghiera,
nella speranza, che mai viene meno,
nella carità, che trasforma il mondo.
Insegnami a camminare, come hai fatto tu,
seguendo e amando il Signore,
sotto lo sguardo sereno di Maria, sua e nostra madre,
testimoniando la gioia del Vangelo,
senza vergognarmi della mia fede.
OTTIENIMI dal cuore di Gesù
LA GRAZIA che umilmente invoco,
non permettere mai che io mi allontani dall’amicizia di Cristo,
fino al giorno in cui c’incontreremo tutti
nella luce piena del cielo.
Amen.
+ Corrado Sanguineti Vescovo di Pavia

Condividi: