Attività 2020 | 2021

A settembre 2020 riprendono gli incontri “in presenza”, soffermando i nostri occhi sui capolavori di Raffaello nel V anniversario della morte.

Lunedì 14 settembre la prima serata con il film You. Story and glory of a masterpiece, dedicato a un’opera senza precedenti, La Madonna Sistina di Dresda. Introduce Maurizia Calusio, docente di Lingua e Letteratura russa presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

A seguire, lunedì 19 ottobre, don Andrea Straffi, docente di Arte cristiana e direttore dell’Ufficio Beni artistici della Diocesi di Como, illustra uno dei luoghi più significativi del percorso artistico di Raffaello e dell’intero Rinascimento: la Stanza della Segnatura con i celebri affreschi della Scuola di Atene e della Disputa del Sacramento.

Il 2021 sarà accompagnato da Dante e dal suo «Amor che move il sole e l’altre stelle».

In diretta dal canale YouTube i primi incontri programmati:

– Libano ieri e oggi. La sfida per il futuro di un continente, testimonianza di Jad Chlouk, parroco della cattedrale maronita di San Giorgio in Beirut, lunedì 1 febbraio, ore 21;

Dante oggi. Un atlante dell’umano
con Uberto Motta, docente di Letteratura italiana presso l’Università di Friburgo (CH), lunedì 15 marzo, ore 21.
E ancora Dante… con un “Franco Nembrini d’annata”.

Seguiranno i temi della sostenibilità, dell’ecologia e della scienza, tanto influenti nelle scelte del vivere quotidiano, e il fascino dell’arte attraverso i vasti cicli pittorici che dal XIV secolo in avanti racchiudono «cielo e terra, passato, presente e futuro, inferno, purgatorio e paradiso, come idealmente accade nell’arco  del viaggio nei tre giorni dal Venerdì Santo a Pasqua» della Divina Commedia (T. Verdon, L’arte sacra in Italia).

E – se sarà possibile – verranno riprese alcune iniziative in sospeso, come il pellegrinaggio da san Riccardo Pampuri e la visita alla Pinacoteca Ambrosiana.


L’amor che move
il sole e l’altre stelle

Dante, Divina Commedia
Paradiso, canto XXXIII, v. 145

Condividi: