In luoghi abbandonati
Noi costruiremo con mattoni nuovi
Vi sono mani e macchine
E argilla per nuovi mattoni
E calce per nuova calcina
Dove i mattoni sono caduti
Costruiremo con pietra nuova
Dove le travi sono marcite
Costruiremo con nuovo legname
Dove parole non sono pronunciate
Costruiremo con nuovo linguaggio
C’è un lavoro comune
Una Chiesa per tutti
E un impiego per ciascuno
Ognuno al suo lavoro.

(T. S. Eliot, Cori da «La rocca»)

IN EVIDENZA

Messa di requiem K626 di W. A. Mozart - 2 aprile 2022

Nembrini d'annata. Dante, l'IO e la realtà - 17 ottobre 2003

Testimonianza di Jad Chlouk sul Libano - 1 febbraio 2021

#500 Raffaello con Andrea Straffi - 19 ottobre 2020

Uomo, intelligenza artificiale e big data - 7 marzo 2019

Educare al tempo di internet - 11 febbraio 2019

Eventi trascorsi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Condividi: